Home BioGreenItaly Toute Sweet Yacht, uno dei mille più grandi del mondo sbarca a...

Toute Sweet Yacht, uno dei mille più grandi del mondo sbarca a Gallipoli, ma il futuro è con i motori green e le vele. La rotta ecologica non si può invertire

161

GALLIPOLI – Destano sempre una grande ammirazione i super yacht che continuano a sfilare nelle mete marittime turistiche più gettonate d’Italia, ma alcuni, con vecchi sistemi di alimentazione, presto saranno da rottamare, nonostante la loro grande bellezza. Dopo il “megaveliero” di Doris, il Seven, a Gallipoli arriva il Toute Sweet Yacht, una imbarcazione a motore lunga circa 50 metri costruita in puro alluminio. Il costruttore dello yacht è Heesen, brand dei Paesi Bassi che ha consegnato il superyacht Toute Sweet nel 2019.

La Toute Sweet, precedentemente chiamata Erica, presenta un design esterno di Omega Architects, gli interni sono firmati da Mark Whiteley. Il superyacht attraccato a Gallipoli può ospitare 12 persone a bordo e ha anche alloggi per 10 membri dell’equipaggio, tra cui il capitano di Toute Sweet. Lo yacht è alimentato da due motori MTU. Ma i motori diesel presto saranno solo un ricordo: l’accelerazione verso l’indipendenza energetica, dovuta a una crisi senza precedenti, porterà a rottamare i vecchi sistemi.

La rotta ecologica è ormai segnata da quando l’Unione Europea ha stabilito che dal 2035 le case automobilistiche non potranno più produrre auto a combustione interna e dovranno tutte convertirsi all’elettrico. Impossibile che la nautica non segua la stessa direzione. Il mondo sta cambiando e le infrastrutture per rifornimenti sostenibili si affastellano. Ogni anno vengono lanciati sul mercato nuovi nuovi modelli eco-compatibili, dai grandi yacht ibridi ai più piccoli natanti full electric. La scelta è varia, ma i prezzi sono ancora poco competitivi rispetto ai vecchi modelli: è questo il tallone d’Achille. Tra i progetti più interessanti che riguardano i motoscafi c’è n’è uno firmato Riva, che arriverà sul mercato nel 2023: si tratta  dell’EL-Iseo, versione elettrica del suo motoscafo finora prodotto con motorizzazione diesel e realizzato in collaborazione con gli specialisti di Parker. La crisi energetica farà accelerare la transizione anche nella nautica di lusso? Speriamo di sì!