Home BioGreenItaly Dall’eolico domestico al micro-eolico portatile che cattura le brezze leggere: la tecnologia...

Dall’eolico domestico al micro-eolico portatile che cattura le brezze leggere: la tecnologia avanza ed è alla portata di tutti

152

Piccoli impianti eolici sono già disponibili nelle piattaforme del commercio online. Si tratta di eolici per la produzione autonoma di energia da 4 KW, in grado di soddisfare il fabbisogno elettrico quotidiano delle famiglie. La rotazione inizia con una velocità del vento di 5 m/s. Sono tantissimi i modelli a disposizione, a diversi prezzi (tutti molto accessibili): durante la rotazione, la potenza viene generata anche a una velocità del vento di 4 m/s. Il funzionamento è silenzioso e il profilo è ridotto: vibrazioni ridotte e bassa rumorosità con un design per tutti i gusti. Il funzionamento è facile e veloce: circa 30 minuti. La scatola del generatore vicino a terra consente una  manutenzione semplice.

ARRIVA IL MICROEOLICO CHE CATTURA LE BREZZE

La tecnologia avanza a grandi passi: i ricercatori della Nanyang Technological University (NTU) hanno creato un dispositivo semplice ed economico che cattura persino le brezze leggere e le trasforma in energia. Il microeolico sfrutta l’effetto triboelettrico, che consiste nel trasferimento di cariche tra materiali diversi quando strofinati tra di loro. Il meccanismo è già conosciuto: uno dei due materiali tenderà a cedere elettroni e caricarsi positivamente, l’altro tenderà ad acquisirli e a caricarsi negativamente, creando così una tensione. Nella sperimentazione il dispositivo ha dimostrato di poter alimentare 40 LED in modo continuo a una velocità del vento di 4 metri al secondo. C’è anche un sistema capace di immagazzinare energia per poterla utilizzare in mancanza di vento. Il microeolico, per le dimensioni ridotte, è una soluzione intelligente per tutti gli edifici, soprattutto quelli con poco spazio a disposizione. Stiamo parlando di un “impiantino” da  15 centimetri per 20, che può essere facilmente montato sui lati degli edifici. L’autonomia energetica domestica è a portata di mano: con un piccolo sforzo le nostre grandi ricchezze, vento e sole, possono essere messe a frutto.