Home BioGreenItaly Dalla Francia il kit fotovoltaico per auto che prolunga l’autonomia: assorbire l’energia...

Dalla Francia il kit fotovoltaico per auto che prolunga l’autonomia: assorbire l’energia solare in ogni momento

169

FRANCIA – Le soluzioni per attingere energia pulita sembrano infinite. Presto potrebbe sbarcare sul mercato europeo il kit fotovoltaico per auto. Si tratta ancora di un prototipo, ma il percorso per la solarizzazione non intrusiva e compatibile con qualsiasi veicolo elettrico è segnato. Un surplus alla ricarica standard che può fare la differenza, anche se ancora non si è trovato il modo di alimentare la batteria principale (ma presto si potrebbe trovare la soluzione). L’obiettivo è sostenere tutti i consumi dell’elettronica di bordo e dell’aria condizionata. Un prolungamento prezioso dell’autonomia di viaggio, che può regalarci alcuni chilometri in più. In effetti, il limite delle auto elettriche, che presto sarà superato, è un’autonomia non sempre sufficiente per viaggiare tranquilli. I francesi sono riusciti a mettere sul mercato un kit fotovoltaico per auto dell’Istituto per la Transizione Energetica INES.2S.

La ricerca fa passi da gigante nel settore dell’energia pulita, soprattutto se sostenuta dal pubblico. Il centro francese, supportato dalla Commissione francese per le energie alternative e l’energia atomica (CEA), ha lanciato la propria VIPV, acronimo di Vehicle Integrated PhotoVoltaïque: una soluzione attraverso l’’energia solare rende più efficienti i trasporti privati. Provate a ricordare quante ore passano le nostre auto sotto al sole, magari in un parcheggio, in piena estate, mentre siamo a mare: perché sprecare tutta quell’energia che fa diventare roventi le carrozzerie delle nostre auto? Il  pannello fotovoltaico per auto è dotato di una potenza di 145 Wp. La faccia posteriore magnetica e il design meccanico consentono al modulo di adattarsi a qualsiasi carrozzeria metallica. L’elettronica è costituita da un regolatore di carica MPPT, associato ad una batteria e ad un micro-inverter che ora può essere utilizzato per iniettare l’energia solare in rete. La sperimentazione sulla Renault Zoé è andata bene: l’auto riesce a fare 4 chilometri in più al giorno, che nel corso dell’anno hanno un grande peso, ma ora i ricercatori stanno provando ad allungare la capacità di alimentazione del kit. Le soluzioni per un mondo sempre più pulito, con tutti i comfort possibili, si moltiplicano.