Home BioGreenItaly La Festa dell’Albero, iniziative di Legambiente in tutta Italia fino al 21...

La Festa dell’Albero, iniziative di Legambiente in tutta Italia fino al 21 novembre: servono un milione di alberi

59

In tutta Italia, già da ieri e fino al 21 novembre 2022, si affastellano le iniziative per piantare nuovi alberi nelle nostre città e negli spazi verdi. Si punta al milione di nuovi alberi. Gli alberi consentono di assorbire l’anidride carbonica e rilasciare ossigeno, prevengono il dissesto idrogeologico e proteggono la biodiversità. Ecco perché in Italia e nel mondo c’è una giornata dedicata a questi meravigliosi “monumenti della natura”. Legambiente ha messo a disposizione decine di luoghi dove chiunque può andare a piantare il proprio albero e contribuire così a combattere inquinamento ed effetto serra. Da Marano Vicentino a Vernole (nel Salento), nascono nuovi alberi. I comuni puntano sul rinvigorimento del verde pubblico, come avviene nella Villa Comunale di Strudà, dove sarà piantumato un albero per ciascun giovane strudese scomparso negli ultimi 40 anni e per ciascun bambino nato nell’ultimo triennio. È l’iniziativa che “Il Sorriso di Pierandrea” ha organizzato, in collaborazione con il Centro di Servizio per il Volontariato Lecce e Brindisi, in occasione della Giornata Mondiale dell’Albero.

Un modo per fare comunità attorno ad un progetto di riqualificazione urbana, rinsaldando antichi legami tra famiglie e territorio. Un inno alla vita, nella speranza e nel dolore, nella memoria e nella celebrazione, per continuare a vedere, negli occhi e nei sorrisi di chi si affaccia al mondo, gli occhi e i sorrisi di chi è volato via troppo presto. Il compito di ridare colore e vita alla Villa Comunale è stato affidato dall’agronomo Bruno Vaglio a 47 bellissime piante, la gran parte delle quali autoctone, come: eugenia myrtifolia, lentisco, jacaranda, carrubo, pepe rosa, siliquastro, limone, leccio.

IL PROGRAMMA 

L’associazione intitolata a Pierandrea Longo, giovane strudese prematuramente scomparso lo scorso aprile a causa di una malattia rara, ha organizzato questa iniziativa in due giornate coinvolgendo l’intera comunità. La mattina di domani, domenica 20 novembre, dopo la Santa Messa con benedizione degli alberi delle ore 10 (che sarà celebrata presso la Villa Comunale o in caso di pioggia nella Chiesa di Santa Maria ad Nives), sono previsti brevi saluti del vicecommissario prefettizio di Vernole Michele Marcuccio, del consigliere dell’associazione Fabio Fasiello, del presidente del Csv Lecce Brindisi Luigi Conte, dell’agronomo che ha progettato l’iniziativa Bruno Vaglio e del presidente del Sorriso di Pierandrea, Simone Longo. A seguire, intorno alle 11.30 si procederà con la piantumazione dei primi alberi. Lunedì 21 novembre alle 9.30 l’Associazione incontrerà i bambini dell’Istituto Comprensivo “A. Diaz” di Vernole, nel plesso di Strudà, con l’intervento di un’esperta in materia ambientale, Marcella Santoro. Gli alunni presenteranno alcuni lavori sul clima e sull’ambiente alla presenza del commissario prefettizio di Vernole, Claudio Sergi, e del dirigente scolastico Pantaleo Conte. Infine intorno alle 10.30, i bambini si trasferiranno nelle aiuole antistanti la scuola (in via Monte San Michele) per la piantumazione degli alberi.

IL SENSO DELL’INIZIATIVA 

“Il nostro obiettivo è stringere intorno ad un unico luogo le famiglie colpite dal dolore per la perdita di un giovane figlio o figlia con quelle interessate dalla grande gioia dell’arrivo di una nuova vita – spiega Simone Longo – La memoria, come la speranza, devono poter essere coltivate negli spazi pubblici, fruibili quotidianamente da tutti. Questo, oltre ad aiutare a fare comunità, ci restituirà un luogo pubblico segnato in alcune zone da degrado e incuria, che ciascuno di noi probabilmente d’ora in poi sarà più attento a curare. Infine è giusto sensibilizzare i bambini alla tutela dell’ambiente e alla preservazione del pianeta, facendo capire loro che queste attenzioni vanno praticate ogni giorno anche con piccole azioni”.