Home BioGreenItaly Forum nella masseria di Bruno Vespa, il governo ribadisce la sua linea:...

Forum nella masseria di Bruno Vespa, il governo ribadisce la sua linea: attenzione alla provenienza dei cibi, sostenibilità e valorizzazione dei territori

387

MANDURIA – Ce lo aveva già spiegato il ministro dell’Agricoltura e della sovranità alimentare, in una intervista esclusiva per BiogreenItaly, ma nella Masseria “Li Reni” di Bruno Vespa la linea del governo è stata ribadita ed approfondita ancora di più. La quarta edizione dell’appuntamento annuale “Forum in Masseria”, in un’azienda che valorizza l’agricoltura locale, l’innovazione e la sostenibilità, tutti i rappresentanti dell’esecutivo, che sono intervenuti durante rassegna, hanno ribadito che la difesa del made in Italy e delle produzioni sostenibili sarà la priorità. Il Forum in Masseria, attraverso la partecipazione di Ministri, degli esperti e dei professionisti ai diversi settori, ha contribuito alla diffusione di cultura e di conoscenze scientifiche, tecniche e programmatiche del governo, supportando l’innovazione e lo sviluppo dei più diversi settori. L’appuntamento in masseria è un modo per fare il punto su politica, economia, agricoltura, ambiente: quattro settori collegati tra loro.

I fondi del PNRR dovrebbero traghettare l’agricoltura italiana verso orizzonti più innovativi. Il governo ha un atteggiamento positivo nei confronti del settore biologico,  che si basa sui principi del benessere, dell’ecologia e dell’equità  e rappresenta un perfetto modello di economia circolare perché sostiene e favorisce il benessere del suolo, delle piante, degli animali, degli esseri umani e dell’intero Pianeta. L’impegno che è emerso è quello di modernizzare l’agricoltura italiana (utilizzo di acque reflue e restaurazione di una rete idrica che fa acqua da tutte le parti), svecchiarla e contemporaneamente difendere le produzioni locali, spesso strozzate da prodotti esteri a basso costo, poco genuini, privi di garanzie di salubrità. Gli chef stellati hanno esaltato la cucina e i prodotti tipici italiani. A proposito dei finanziamenti agli asset agricoli strategici il ministro Francesco Lollobrigida ha dichiarato sul palco della Masseria “Li Reni” che ci sono sei volte le domande rispetto alla cifra stanziata: “Per questo abbiamo chiesto un aumento di risorse di un miliardo in più per dare risposte ai tanti che ne fanno richiesta”. L’indipendenza energetica anche in campo agricolo resta un obiettivo fondamentale del governo: “Dovremmo mettere tutti gli imprenditori agricoli in grado – ha puntualizzato il ministro dell’agricoltura – di usare tutte le loro strutture per produrre energia. Stiamo provando a intervenire con meccanismi di correzione: sulle vicende dell’autoconsumo siamo riusciti a normare comunità energetiche”. In Puglia il governo non poteva non essere interpellato sull’emergenza Xylella, alcune associazioni di categoria chiedono l’istituzione di una figura ad hoc: “Lavoreremo per affrontare il tema con grande attenzione in collaborazione con la Regione e tutte le istituzioni locali – ha spiegato Lollobrigida – La Xylella è un dramma che ormai dura da troppo tempo e bisogna affrontarlo in modo deciso. Lavoreremo anche ed eventualmente anche sull’ipotesi di nomina di un commissario, ma è presto per parlarne”. Gli obiettivi governativi sono ambiziosi: nella masseria di Bruno Vespa si è fatto il punto sul percorso che l’Italia ha intrapreso e che in pochi anni dovrebbe portare a un cambio di passo sulla gestione energetica, idrica e agricola italiana. 

Bruno Vespa e Marcello Campeggio
Il ministro del made in Italy Adolfo Urso in compagnia dell’editore di BiogreenItaly, Marcello Campeggio, esperto enologo