Home BioGreenItaly Trasporti, Aeroporti di Puglia punta ancora una volta su una soluzione “green”...

Trasporti, Aeroporti di Puglia punta ancora una volta su una soluzione “green” unica in Italia

471

PUGLIA – Continua il percorso “green” degli aeroporti pugliesi. Ieri mattina nell’aeroporto ‘Karol Wojtyla’ di Bari è stata inaugurata la prima stazione di fornitura di Avgas UL91 (benzina senza piombo per aeromobili di nuova generazione) in Italia. Il nuovo impianto per il rifornimento del carburante per ivelivoli destinati all’Aviazione Generale e Aerotaxi, gestito dalla Air BP Italia, distribuisce Avgas 100LL e UL91 ed è realizzato in ottica “Low Carbon”, tanto che non è connesso ad alcuna rete elettrica in quanto completamente autonomo da un punto di vista energetico, essendo alimentato da pannelli fotovoltaici propri di ultima generazione. “Mi complimento con Aeroporti di Puglia che conferma ancora una volta la capacità di rendere gli aeroporti pugliesi tra i primi in Italia a ospitare soluzioni green” – esulta l’assessore ai Trasporti e alla Mobilità sostenibile della Regione Puglia, Anita Maurodinoia, nel commentare l’inaugurazione fatta –

Ricordo che Aeroporti di Puglia, collaborando strettamente con la Regione in due progetti Interreg come Mimosa e Solar – ha aggiunto l’assessore -, ha reso gli aeroporti di Bari e Brindisi i primi in Italia bike friendly, con postazioni dedicate ai cicloturisti che viaggiano in aereo, e ha intrapreso una nuova gestione ambientale per il raggiungimento degli obiettivi di carbon neutrality, ovvero neutralizzare le emissioni di CO2 attraverso programmi di efficientamento energetico, il ricorso a fonti alternative di energia e l’eventuale bilanciamento di eventuali emissioni residue. Considerando i dati sempre molto positivi del numero di passeggeri in transito negli aeroporti pugliesi e dei vettori che vi fanno scalo, possiamo dire che Aeroporti di Puglia è un ottimo esempio di come coniugare crescita e sostenibilità”.