Home BioGreenItaly I ristoranti di qualità diventano sempre più “green”: le “Stelle Verdi Michelin...

I ristoranti di qualità diventano sempre più “green”: le “Stelle Verdi Michelin 2022” sono il trampolino di un cambiamento collettivo

393

Anche per i ristoranti stellati i temi della sostenibilità, dell’uso di prodotti bio, della lotta agli sprechi alimentari sono diventati centrali. BioGreenItaly vuole esaltare questo importante cambiamento, esaltando i ristoranti dalle stelle Green. Oggi vengono persino assegnate le “Stelle Verdi della Guida Michelin” a tutti quei ristoranti che fanno della sostenibilità il loro punto di forza. Quest’anno sono state assegnate ben 30 stelle Verdi (13 conferme del 2021 e il resto tutte novità). Introdotta nel 2020, la Stella Verde MICHELIN è un premio per quei ristoranti che hanno saputo essere innovativi nel campo della sostenibilità: si tratta di operatori capaci di lavorare con produttori e fornitori selezionati per impostare tutto il ciclo produttivo all’insegna del rispetto ambientale. Questo tipo di riconoscimento viene assegnato sulla base di criteri diversi: impegno nella promozione del territorio e dei suoi prodotti stagionali, rispetto del lavoro, riduzione degli sprechi e della plastica, gestione virtuosa dei rifiuti, con particolare attenzione alla raccolta differenziata, riduzione dei consumi energetici, uso sempre maggiore di energia pulita e formazione sostenibile dei giovani. “Sostenibilità, biodiversità e km zero non sono solo parole, ma ‘contenuti’ sempre più spesso presenti sulla tavola della cucina contemporanea – spiegano i responsabili della guida Michelin – Recluta, infatti, nuovi adepti l’esercito degli chef che ingaggiano la battaglia per combattere gli sprechi alimentari e offrire piatti dal sapore unico, con materie prime freschissime e di stagione, sovente colte a pochi passi dai loro ristoranti”.

LE STELLE VERDI 2022

Sono diversi i nuovi ristoranti individuati come i più sostenibili d’Italia: qui sotto vi proponiamo i nuovi nominato del 2022. Queste imprese enogastronomiche sono caratterizzate da chef che conoscono molto bene il territorio circostante e con consapevolezza e cultura selezionano i migliori prodotti per la creazione di piatti stagionali ed eticamente sostenibili.

1908, a Soprabolzano;
PS Ristorante, Cerretto Guidi (FI);
Mater Terrae, Roma;
Lerchner’s in Rungeen, San Lorenzo di Sebato; Gasthof zum Hirschen /Antica Locanda al Cervo, San Genesio (BZ);
Agritur El Mas, Moena;
Osteria Enoteca Gambrinus, San Paolo in Piave (TV);
Venissa, Venezia;
Sanbrite, Cortina d’Ampezzo;
Le Trabe, Paestum (SA);
Signum, Isole Eolie (ME);
Aminta Resort, Genazzano (RM);
La Cru, Romagnano (VR);
La Preséf, Mantello (SO);
Casamatta, Manduria (TA);
Terra, Sarentino (BZ);
1908, Stephan Zippl, Renon / Soprabolzano (BZ); Fradis Minoris, Francesco Stara, Pula (CA).